• La guida della nostra ricerca
    si colloca all’interno dell’inclusione
    e dell’integrazione
  • Il Suono è il Centro attraverso
    il quale attingere “sostanza”
    da utilizzare come terapia

Musicoterapia Umanistico Trasformativa: il libro di Roberto Ghiozzi

SCOPRI DI PIÙ >

ASSOCIAZIONE DI MUSICOTERAPIA

di cosa ci occupiamo:

La Musicoterapia Umanistico Trasformativa è nata dalla ultratrentennale esperienza e ricerca di Roberto Ghiozzi come musicista e musicoterapeuta.
Dare una definizione esaustiva di questo approccio, in costante evoluzione e ricerca continua attraverso l’esperienza, significherebbe tradire la sua natura. Il metodo è quello della ricerca-azione.
La Musicoterapia Umanistico Trasformativa (M.U.T.) è definita sperimentale perché la ricerca è ritenuta prioritaria ed è portata avanti costantemente in diversi ambiti. È inoltre aperta ad ogni nuovo approccio e punto di vista che contribuisca all’efficacia della terapia e che dimostri congruenza con i propri scopi e presupposti.

L’epistemologia è sempre e inevitabilmente personale. La punta della sonda è sempre nel cuore dell’esploratore; qual è la mia risposta al problema della natura della conoscenza?” (Bateson G.)

Questa domanda posta nel contesto della Musicoterapia Umanistico Trasformativa diventa: “Qual è la risposta di questo approccio alla complessità della natura, dell’evoluzione del suono e della musica in relazione all’uomo e al suo divenire persona?”. La risposta personale della Musicoterapia Umanistico Trasformativa a queste domande è la tesi esposta nel libro.
(Ghiozzi R., Musicoterapia Umanistico Trasformativa, ed. Borla, Roma, 2016, p. 22)